Il berretto a sonagli

La compagnia Teatrale ARCA Onlus anima la scena del teatro “Le Salette” con “Il berretto a sonagli” di L. Pirandello, per la regia di Aldo Paladino.

La trama: Il signor Ciampa viene tradito dalla moglie Nina con il suo Capo, il Cavalier Fiorica.
Pur sapendo di tale relazione, Ciampa nasconde e tace per difendere il proprio onore di galantuomo.
Beatrice Fiorica, moglie del Cavaliere e consapevole anch’ella del tradimento, vuole vendicarsi rendendo pubblico l’adulterio opponendosi alle logiche comuni dell’opinione pubblica, rappresentate nella storia da suo fratello Fifì, dalla nutrice Fana, dal delegato Spanò e dalla madre Assunta LaBella.
L’epico contrasto pirandelliano tra la realtà e le apparenze formali si accende sul finale quando, scoperto lo scandalo, Ciampa si dice costretto a uccidere gli adulteri per conservare l’onore, ma le considerazioni perbeniste della società mascherata incarnata nella famiglia impongono lo stratagemma risolutorio, ossia far passare Beatrice per pazza, salvando così l’immagine sociale a scapito della coscienza individuale.

La messa in scena, seppur eseguita da una compagnia non professionista, risulta molto gradevole e asciutta, e non priva di certi brillanti slanci emotivi ben offerti al pubblico.
Finito lo spettacolo resta un pò di rimpianto per alcune inconvenienze tecniche che spesso ci distolgono dal trasporto leggero della rappresentazione.

L’ARCA Onlus nasce nel 2003 con il duplice scopo di diffusione della cultura teatrale e assistenza sociale agli anziani ed ai portatori di handicap.
Organizza corsi di recitazione (CFA) con cui forma gli attori volontari non remunerati che entrano a far parte della compagnia dopo il saggio di fine corso.
Nel 2003 portano in scena “Favolescion!”, commedia musicale di M.Cattivelli e P.Quattrocchi. Nel 2004 e 2005 le commedie “La verità vi renderà liberi” e “Indaco” di Giorgia Paladino.
Nel 2006 e nel 2007 la commedia “Ghost” di F.Pallotta.
Nel 2008 iniziano le rappresentazioni pirandelliano con “L’uomo dal fiore in bocca” e “All’uscita”