Potere alle Parole

Massimiliano Bruno e Frankie HINRG, in scena fino al 23 ottobre al Teatro Ambra alla Garbatella, presentano Potere alle Parole, uno spettacolo la cui cifra stilistica è totalmente e spassionatamente dichiarata per intero nel titolo.

A queste premesse si fa solitamente corrispondere l’idea di uno spettacolo impegnativo, difficile, che mette soggezione, ma proprio per smorzare questa pregiudiziale associazione lo spettacolo inizia ironicamente con un Max Bruno interprete dello spettatore medio, che in cerca di uno svago serale si ritrova per le mani la brochure dello spettacolo, si fa attirare dal nome dei due protagonisti ( “mi piacciono loro due, sono dei simpatici cicciottoni” ), salvo poi ritirarsi dopo aver letto la sinossi dello spettacolo, che contiene riferimenti ai principali temi affrontati quali l’immigrazione, il razzismo, la politica, il lavoro, l’attualità.

Da qui prende il via lo spettacolo vero e proprio, sul palco fanno il loro ingresso i due musicisti, che armati di un nutrito set percussivo e una chitarra, accompagnano l’ingresso dell’alter ego musicale dello show, Frankie HiNRG.

Niente personaggi edulcorati, niente caricature, abiti quotidiani (che forse però non sempre aiutano) e tante storie da raccontare. Storie belle, a volte amare, come quella di Sahid, che dalla sua infanzia nel Darfur si ritrova immigrato e lavoratore clandestino in Italia; storie ingiuste ma non sorprendenti, storie intime ma comuni a tutti, storie che non pretendono di essere rivoluzionarie e che non vogliono stupire, ma semplicemente trovare in questo stile unico la loro ragione d’essere spazio d’espressione.

E lo stile sono proprio Max Bruno, che col suo personaggio naturale parla un linguaggio innegabilmente comico, teatralmente efficace, ammiccante quanto basta a divertire tutti ma asciutto e diretto quando serve, e Frankie HiNRG, maestro della rima precisa e tagliente che colpisce ripetutamente il bersaglio della coscienza.I due daranno spazio alle loro storie sul palco talvolta alternandosi totalmente e talvolta contaminandosi l’un l’altro, sostenuti da una musica ben teatralizzata che, sebbene non riesca sempre a valorizzare il ritmo del rap, suggerisce allo spettacolo le atmosfere più giocose e più intimiste, colonna sonora carezzevole e avvolgente in ogni momento.

Le parole, dopo aver raggiunto mille zone dell’immaginario e averci giocato dentro per un po’, ci raggiungono sottoforma di Quelli che benpensano, uno dei più famosi successi di Frankie HiNRG, che ci raccontava già quasi quindici anni fa il degrado di una società ipocrita e contraddittoria, che da allora, nel migliore dei casi, non è mai cambiata.

Potere alle Parole
Di e con: Massimiliano Bruno e Frankie HI-NRG
Regia di: Massimiliano Bruno
Musiche di: Frankie HI-NRG, Francesco Bruni Chitarra Roberto Gatti Percussioni
Teatro Ambra alla Garbatella
Piazza Giovanni da Triora 15
Dal martedì al venerdì alle 21, domenica alle 17