STANDUP COMEDY COL PUBBLICO SBAGLIATO

A qualsiasi comico capita di fare degli spettacoli in cui si ritrova un pubblico non proprio ideale.


Anche se è un problema reale, spesso il "pubblico sbagliato" diventa una sorta di alibi per certi comici, che preferiscono sbolognare la responsabilità di una serata andata male alla platea inadeguata, invece di domandarsi se avrebbero potuto fare meglio.

Quando mi capita di fare serate con il "pubblico sbagliato", mi sforzo di andargli incontro, perché spesso il problema è semplicemente che la gente non è abituata ad un certo tipo di monologhi e di battute, e bisogna farglieli conoscere con pazienza, insomma, non è una questione così scontata come sembra.
E soprattutto, se lavori bene, ti accorgi che non esiste "il pubblico sbagliato".